logo homepage sopra 3
 

 

GLI SPETTACOLI TEATRALI

28.02.12 Posted in FONDAZIONE ANIA, POLIZIA STRADALE

Nel 2044 il progetto Icaro ha incontrato il teatro

GLI SPETTACOLI TEATRALI
Spettacoli Teatrali
Spettacoli Teatrali

Nel 2004 il Progetto Icaro ha incontrato il teatro.
La prima esperienza è stato lo spettacolo “La città senza regole” messo in scena dall’Associazione Musicale Amadeus di Cariati, in provincia di Cosenza.

Diretto ai bambini della scuola primaria, l’obiettivo è stato quello di far arrivare il messaggio di sicurezza stradale con un linguaggio semplice e divertente, grazie ad una commedia musicale ricca di situazioni surreali, efficaci e veloci, molta coreografia e movimenti mimici.

Attraverso una serie di gag, tra il reale e l’immaginario, venivano ripercorse tutte le regole che il cittadino deve osservare fin da bambino per vivere la strada nel segno della sicurezza.

La sfilata di moda delle cinture, lo sciopero delle strisce pedonali, il rap del casco, il semaforo che ha dimenticato i colori sono solo alcune delle scene che hanno catturato l’attenzione di tanti bambini di tutta Italia.

È stata poi la volta di  ICAROJunior  e ICAROYoung della Showbiz di Matteo Vicino.

In ICAROJunior – destinato ancora alla scuola primaria - i poliziotti Osvaldo e Marta hanno accompagnato i bambini, tra musica e danza, in un ideale percorso casa-scuola nella giungla dei tanti pericoli di una strada motorizzata.
 
Cantando “...prova a fidarti di noi…” vengono affrontate le regole che il piccolo pedone e ciclista deve quotidianamente osservare, anche per diventare in futuro un automobilista più responsabile.

I personaggi portati in scena da ICAROYoung - destinato agli adolescenti - si trovano invece di fronte ad una scelta, dove il rispetto delle regole è solo una delle possibilità.
 
Non guidare dopo aver bevuto, fermarsi quando si è stanchi, allacciarsi il casco, non rispondere al cellulare durante la guida sono piccole scelte di ogni giorno che possono, però,  avere un’importanza decisiva. Perché – come conclude il monologo finale - “… la fretta non serve…perché quando si è veramente furbi, si ha sempre la testa sulle spalle… Altrimenti è come giocare bene tutta la partita ma sbagliare l’ultimo tiro. E quando conta  i vincenti non sbagliano. Mai”.

Spettacoli che dal 2004 al 2010 sono stati messi in scena nei più bei teatri italiani, dal San Carlo di Napoli al teatro Nuovo di Milano, dal Politeama di Palermo all’Antoniano di Bologna.