logo homepage sopra 3
 

 

Icaro 15° Edizione - Anno 2015

02.02.15 Posted in BLOG, EDIZIONE 2015, POLIZIA STRADALE

Icaro 15° Edizione - Anno 2015

D’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Dipartimento di Psicologia, “Sapienza” Università di Roma, la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, il MO.I.GE. (Movimento Italiano Genitori), la Federazione Ciclistica Italiana, il Gruppo ASTM-SIAS ed il contributo di Avio e Avio Aero e di aziende del settore ciclistico, è stata organizzata la 15ª edizione del Progetto Icaro, una campagna rivolta agli studenti e finalizzata alla promozione e sensibilizzazione della cultura della sicurezza stradale.

ICARO NELLE SCUOLE

I destinatari della campagna di sicurezza stradale saranno gli studenti delle Scuole Primarie e delle Secondarie di Primo e Secondo Grado di tutte le province italiane che parteciperanno ad una serie di incontri svolti da funzionari e tutor. Gli interventi sono stati modulati secondo i contenuti illustrati presso l’Istituto per Sovrintendenti di Spoleto nel corso del seminario organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia, “Sapienza” Università di Roma, dal 8 al 10 ottobre u.s.. Le attività di educazione stradale si articoleranno secondo le seguenti direttrici che, peraltro, si pongono in linea e amplificano le campagne di comunicazione in atto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e della Fondazione ANIA per la sicurezza stradale:

1. Formazione diretta agli studenti delle Scuole Primarie: basata su un programma di educazione che coinvolga i bambini, i genitori ed i nonni, focalizzato sugli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti. Il programma, che prevederà la compilazione di materiali per la valutazione pre-post intervento, sarà incentrato sulla visione di video-tutorial che illustrano comportamenti scorretti e corretti alla guida della bicicletta e su video interviste a personaggi significativi ed al loro rapporto con la bicicletta e prevederà riflessioni anche sul tema della mobilità sostenibile e delle pratiche di salute.

2. Formazione diretta agli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado: basata su un programma di educazione che coinvolga i ragazzi sull’uso della bicicletta come primo mezzo di trasporto. Il programma prevederà la compilazione di valutazioni pre-post intervento sui comportamenti tipici che i ragazzi adottano in bicicletta e domande sulla frequenza e modalità d’uso, unitamente alla visione di video-tutorial che illustrano comportamenti scorretti e corretti alla guida della bicicletta e su video interviste a personaggi significativi ed al loro rapporto con la bicicletta e prevedrà riflessioni anche sul tema della mobilità sostenibile e delle pratiche di salute.

3. Formazione diretta agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado: basata su un programma di sensibilizzazione sui temi della sicurezza stradale e della disabilità. Il programma sarà incentrato sul cortometraggio “Il sogno di Brent” e su testimonianze di giovani vittime di incidenti stradali come attivatori emozionali ed esercizi, incentrati sulle storie di chi, avendo avuto gravi incidenti stradali, ha riflettuto in modo diverso sui valori fondamentali della vita e ha costruito attraverso la resilienza (capacità di rispondere ai gravi traumi in modo costruttivo) quella che loro stessi definiscono “una nuova esistenza.

CONCORSO

Come di consueto, al Progetto Icaro è abbinato un concorso sui temi della sicurezza stradale, che negli anni ha visto la partecipazione interessata e costante di docenti e studenti con produzione di elaborati anche di alto livello qualitativo. Il concorso, indetto dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR in collaborazione con tutti i partner, è destinato agli studenti delle Istituzioni scolastiche Primarie e Secondarie di I e II grado e propone la progettazione e la realizzazione di un elaborato dal titolo: “Sicuramente in bici”. L’attenzione dovrà essere focalizzata sulle regole da rispettare in bici per pedalare in sicurezza. L’elaborato potrà essere svolto anche in chiave ironica e dovrà essere realizzato individualmente o da un gruppo composto da massimo 4 alunni.

Gli studenti dovranno ideare una fotografia, con breve commento di massimo 140 caratteri, sul tema della sicurezza in bicicletta (per gli studenti delle scuole primarie è ammesso l’aiuto di un adulto, preferibilmente genitori o nonni) realizzata esclusivamente nell’anno scolastico 2014/2015 .

Sul sito http://www.webicaro.it/ verrà creato uno spazio dove le scuole potranno registrarsi e pubblicare il lavoro realizzato. All’interno dello spazio saranno fornite tutte le necessarie indicazioni per poter eseguire l’operazione.

Tra i dati fondamentali sarà necessario indicare:

• dichiarazione del Dirigente Scolastico che il prodotto non è stato oggetto di presentazione in altri concorsi;
• recapiti della scuola;
• dati anagrafici degli studenti;
• nominativo, recapito telefonico ed eventuale numero di cellulare del docente di riferimento per consentire il contatto immediato in caso di vincita.

I lavori che non risponderanno ai requisiti richiesti non saranno presi in considerazione. L’inserimento degli elaborati dovrà avvenire tassativamente entro il 20 aprile 2015.

Gli studenti autori dei lavori vincitori saranno invitati ad una cerimonia ufficiale di premiazione le cui modalità saranno comunicate con separata nota.
Gli studenti, vincitori per le scuole secondarie di secondo grado, inoltre, potranno partecipare, insieme al docente accompagnatore, ad un campus formativo di tre giorni presso il Centro Addestramento della Polizia di Stato di Cesena.

Gli elaborati vincitori saranno inoltre pubblicati sulla piattaforma http://www.webicaro.it/ facendosi riserva di ogni ulteriore iniziativa che consentirà di dare risalto all’elaborato e alla scuola di appartenenza degli studenti che lo hanno realizzato. I risultati della selezione saranno inoltre saranno pubblicati tra le news dei siti www.poliziadistato.it , www.istruzione.it , www.fondazioneania.it, www.mit.gov.it, www.sicurezza.sina.co.it. I materiali ricevuti, anche se non selezionati, potranno essere comunque utilizzati, esposti e/o pubblicati, corredati dall’indicazione del nome dell’autore, nel corso di eventi o iniziative legati alla tematica della sicurezza stradale promosse dai Ministeri coinvolti.

AGGIUNGI COMMENTO

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.